Parigi: La cucina francese

La gastronomia parigina e francese è famosa in tutto il mondo per la capacità di elaborare fantasiose combinazioni gastronomiche, ma nonostante ciò i francesi a tavola amano molto la semplicità.

Cinque sono le cose a cui i francesi non rinuncerebbero mai: la baguette, i formaggi, i salumi, il vino e le salse.

I francesi, come gli italiani, consumano tre pranzi al giorno:

  • la colazione comprende il caffè o il tè, un croissant o pane burro e marmellata;
  • il pranzo francese è composto da almeno due portate, ossia un antipasto e un piatto principale accompagnato da un tagliere di formaggi a cui seguono frutta e dessert;
  • a cena ci sono sempre le due portate del pranzo seguite dalla frutta e dal dessert.

Cibo_francese2.jpgGli antipasti più popolari sono caratterizzati da verdure cotte, accompagnate da salse di ogni tipo.
Antipasti più elaborati sono i patè e le terrine, a base di carne, selvaggina o pesce servite in crosta di pane o in terrine da forno. Antipasti meno popolari e molto più costosi sono le lumache, le ostriche, i molluschi e l'astice. Dopo l'antipasto, seguono le zuppe fatte con le cipolle ma anche con crostacei, legumi e patate.
I piatti di carne sono "l'entrecote", il bue marinato nel vino e il simbolo della cucina nazionale: il "coq au vin" che significa il galletto al vino.
Le due grandi strutture gastronomiche dove poter mangiare sono i "bistrot" e le "brasserie". Il "bistrot" ha una cucina molto semplice e di grande tradizione popolare nonché una buona carta dei vini e un servizio informale e simpatico.
Altrettanto adorate sono le "brasserie", che nacquero come luoghi di produzione e consumo della birra ma sono diventate dei luoghi dove si cucinano i piatti tipici della tradizione parigina.

 

Per degustare la grande varietà dei vini francesi, bisogna recarsi presso i "Bar a vin" oppure nei "Bar a champagne". Qui potrete trovare le piccole e grandi etichette del vino francese, di solito accompagnate da assaggi di formaggi e salumi francesi.

Per chi ama bere, mangiare e soprattutto ballare, ci sono le "Guinguettes", i caffé-ristoranti con grandi terrazze.

La fama culinaria della città di Parigi però ha risentito molto della diffusione planetaria dei fast-food, della crisi della "Nouvelle Cuisine" e dell’aumento dei prezzi. Ma la città ha saputo comunque reagire, incorporando ogni istanza "barbara" nel suo grande ventre.
La "haute cuisine", e la più recente "nouvelle cuisine", hanno reso celebre la gastronomia francese nel mondo: la prima per i gusti superiori, gli ingredienti tipici, le salse ed i vini irraggiungibili; la seconda per l'estetica, la filosofia e le microscopiche porzioni





 
Copyright © Parigi.eu - Tutti i diritti riservati