Monumenti Parigini: Arc de Triomphe du Carrousel

All'epoca della sua costruzione si trovava in prossimità del Palazzo delle Tuileries, in seguito distrutto nel 1882 durante la "Comune di Parigi". Oggi fa parte del cosiddetto Axe historique, l'asse storico di Parigi, cioè la demarcazione derivata dall'espansione della città, che percorre, tramite un'immaginaria linea retta, diverse zone centrali centrali di rilevanza storica. Questa linea è anche chiamata la Voie Triomphale, la Via Trionfale che è possibile immaginare partendo dal Louvre e passando per i giardini delle Tuileries, Place du Carrousel, dove è posto l'Arc de Triomphe du Carrousel, Place de la Concorde, gli Champs Élysées, al cui limite vi è Place de l'Etoile, dove è situato l'altro arco più grande e più famoso di Parigi, l'Arc de Triomphe de l'Etoile, per poi continuare per Avenue de la Grande Armée terminando all'Arc de La Défense, situato nell'omonimo quartiere.

Fu voluto da Napoleone I, sulla falsariga dell'arco di Costantino a Roma, a commemorazione delle sue vittorie militari, soprattutto quella riportata nella battaglia di Austerlitz.

Costruito tra il 1807 ed il 1809, in stile neoclassico, presenta anche delle aperture ai lati che consentono il passaggio da e verso tutte le direzioni. Le decorazioni furono realizzate da vari scultori ed ispirate a scene raffiguranti la battaglia di Austerlitz e le trattative di pace. Sulla sommità fu posta anche una quadriga trionfale, precedentemente trafugata da Venezia durante le "campagne d'Italia" nel 1797. Dopo la disfatta Napoleonica nella battaglia di Waterloo, durante le operazioni di restauro, la quadrica veneziana, assieme ad altre opere, ritornò a Venezia e venne sostituita da una copia risalente al 1828. L'opera, un vero e proprio capolavoro d'arte di inestimabile valore, realizzata in bronzo dorato è molto ben lavorata, probabilmente da grandi scultori greci che ne misero in risalto soprattutto i magnifici cavalli. Essa è molto antica, probabilmente faceva parte di un bottino di guerra prelevato da Costantinopoli durante la IV Crociata, nel 1204. Ora è conservata nel museo della cattedrale di San Marco a Venezia.





 
Copyright © Parigi.eu - Tutti i diritti riservati