Parigi: Monumenti

Parigi è una delle poche città al mondo a contare un così grande numero di monumenti, essi sono contraddistinti per epoche differenti e vari stili architettonici ma non c'è posto, luogo o zona che non ne possieda almeno uno. Dai re ai presidenti, ognuno ha cercato di lasciare la propria impronta monumentale. Ovviamente quelli più celebri si trovano in centro o sulle rive della Senna, ma non mancano certo altri altrettanto interessanti ed affascinanti.

Di seguito una lista di alcuni dei monumenti più rappresentativi da vedere e/o visitare:

Arc de Triomphe: L'Arco di Trionfo è uno dei principali monumenti di Parigi ed è il secondo al mondo come grandezza. Situato in Place Charles-de-Gaulle (anticamente Place de l'Étoile per questo l'arco è anche detto Arc de Triomphe de l'Étoile), apre "strategicamente" il grande viale degli "Champs-Elysees".

Arc de Triomphe du Carrousel: Quest'Arco di Trionfo fu realizzato in stile neoclassico a modello di quello di Costantinopoli a Roma e per commemorare le vittorie Napoleoniche compresa quella ottenuta nella battaglia di Austerlitz.

Bastille: La Bastiglia era una prigione di Parigi conosciuta formalmente come "Bastille Sant-Antoine". La presa della Bastiglia del 14 luglio del 1789 ha contrassegnato l'inizio della Rivoluzione Francese.

Centre Pompidou: Nel 1969, Georges Pompidou decise di dar vita ad un importante centro culturale, nell'area chiamata "plateau Beaubourg". Iniziato nell'aprile 1972, fu solennemente inaugurato da Giscard d'Estaing il 31 gennaio 1977. L'edificio è caratterizzato da una gabbia di tubi e strutture in vetro-acciaio ciascuno con un proprio colore che corrisponde ad una diversa funzione: il blu corrisponde all'impianto di climatizzazione, il giallo a quello elettrico, il rosso alla circolazione e il verde ai circuiti dell'acqua.

Colonna Vendome: E' una colonna coclide di circa 44 mt. di altezza e circa 3,60 mt. di diametro. E' situata nell'omonima Piazza Vendome e, nel tempo fu chiamata con diversi nomi: colonna d'Austerlitz, colonna della Vittoria e colonna della Grande Armata.

Hotel des Invalides: E' proprio qui, sulla grandiosa "esplanade", che si può meglio comprendere il significato della parola "grandeur", di fronte al maestoso Complesso degli Invalidi edificato sotto Luigi XIV per gli invalidi di guerra.

Opera Garnier: L'Opera de Paris Garnier fu costruita tra il 1862 e il 1875 dall'architetto Charles Garnier. Situata all'estremità del viale dell'opera, vicino all'omonima stazione, è l'emblema dell'architettura eclettica della seconda metà del secolo. Questa costruzione è da sempre considerata l'Opera di Parigi ma con l'apertura della "Bastille" nel 1989, molti la citano con il nome del suo progettista: Charles Garnier.

Palais Royal: Il Palazzo Reale è un'oasi di quiete e di raccoglimento offerta nel cuore di Parigi dal complesso costruito nel 1629 per il Cardinal de Richelieu.

Tour Eiffel: Costruita in occasione del centenario della Rivoluzione Francese, la Torre Eiffel con in cima la bandiera francese, fu aperta al pubblico il 31 marzo 1889. Nonostante le critiche e le contestazioni dei parigini e degli intellettuali francesi, la struttura metallica rappresenta oggi il simbolo di Parigi e attira ogni anno più di sei milioni di visitatori.

Tour Saint-Jacques: Torre San Giacomo è l'unico elemento che ci è giunto della "St. Jacques de la Bourcherie Church". Questo santuario che fu edificato durante l'era Carolingia, era la meta obbligatoria di tutti coloro che si recavano in pellegrinaggio a "St. Jacques de Compstelle". Dell'intera struttura, solo la torretta non ha subito i danni della Rivoluzione Francese ed attualmente è utilizzata come stazione metereologica.

Versailles: La reggia era zona di caccia all'epoca di Enrico IV, delimitata da boschi ed acquitrini, luogo dove Luigi XIII, costruì prima un padiglione (1624) e poi un piccolo castello (1634), "Chateau de Versailles" divenne sotto Luigi XIV il cuore della vita politica francese, giacché qui, nel 1682, il Re Sole volle trasportare da Parigi la sua corte.

Chateaux: Numerosi, oltre la reggia di versailles, sono i castelli nei dintorni di Parigi. Vale la pena darci un'occhiata più da vicino.





 
Copyright © Parigi.eu - Tutti i diritti riservati