Monumenti Parigini: Versailles

reggia-versailles.jpgDietro il palazzo di "Versailles" c'è la filosofia personale e politica di Luigi XIV, ma c'è anche il gusto per il bello, l'imponente, il sorprendente.

Questa famosa reggia ha però un'origine alquanto umile: un semplice padiglione di caccia. Con l'avvento al potere di Luigi XIV, già nel 1661, cominciano i lavori di trasformazione che continueranno per l'intero regno del Re Sole.

"Chateau de Versailles" non è però solo il simbolo della monarchia assolutistica di Re Sole ma anche un capolavoro di architettura e di ingegneria idraulica per i giochi d'acqua delle fontane dei suoi giardini. Non era da meno l'edificio la cui maestosità e sfarzo non aveva confronti.

statua_luigiXIV.jpgL'opera più spettacolare era la "galleria degli specchi" lunga 75 metri e larga 10, conta 17 finestre ed altrettanti specchi. Il soffitto della galleria venne decorato con dipinti raffiguranti le principali vittorie francesi durante i primi anni del regno del Re Sole. A partire dal 1665 a "Versailles" vennero organizzate le prime feste reali e dal 1682 la corte vi venne completamente trasferita in pianta stabile.

La gloria del palazzo non durò a lungo; sopravvisse a Luigi XIV ed al suo successore Luigi XV, ma durante il regno di Luigi XVI terminò in maniera drammatica. Nel 1789 scoppiò la Rivoluzione Francese, la monarchia venne abbattuta e la Reggia di "Versailles", che era ritenuta uno dei simboli della monarchia e del potere assolutista del re, divenne oggetto dei saccheggi e della furia iconoclasta dei rivoltosi. Solo nel 1837, sotto il regno di Luigi Filippo, la reggia venne restaurata per diventare Museo della Storia Francese.

Nel 1871 vi venne firmato il trattato di pace che pose fine alla guerra franco-prussiana nonché, per ironia della sorta, qualche anno dopo, vi venne proclamata la terza Repubblica.

Nel 1919, infine, il palazzo ospitò la firma del trattato di pace che sancì la fine ufficiale del Primo Conflitto Mondiale. Nel 1979 la Reggia di "Versailles" è stata dichiarata dall'UNESCO "patrimonio dell'umanità".

COME ARRIVARE: La stazione RER più vicina al castello è Versailles-Rive-Gauche; poco più distante è Versailles-Chantiers.
E' possibile acquistare il biglietto RER (linea C) + biglietto d'ingresso al Castello presso qualsiasi sportello della RER.





 
Copyright © Parigi.eu - Tutti i diritti riservati